Cosa sono e come funzionano i bitcoin

Il modo di fare impresa, negli ultimi anni, si è notevolmente evoluto. Fino a poco tempo fa eravamo abituati a gestire solo la nostra valuta, l’euro, così come altre valute come il dollaro, lo yuan, tra le altre, in modalità come contanti o bonifici e persino l’assegno è diventato quasi obsoleto. Tuttavia, da alcuni anni è stata introdotta nel mercato finanziario un’altra valuta molto diversa.

Si tratta di criptovalute, un’alternativa la cui modalità di utilizzo è del tutto incomparabile a quella a cui si era abituati prima. Pertanto, sebbene fosse innovativo, ha anche causato pareri contrapposti tra addetti ai lavori e utilizzatori.

Il nome criptovaluta deriva dal sistema che la supporta: crittografia. Ovvero, una serie di milioni di procedure con chiavi di sicurezza estreme che rendono questa valuta affidabile sia per investitori e destinatari.

Oggi ci sono tante criptovalute, ma la più gettonata è ancora il Bitcoin, forse perché è stata la prima ad arrivare. Ha attirato l’attenzione fin dal primo momento per due delle sue caratteristiche fondamentali: è gestito dai suoi utenti e non c’è dietro un’istituzione che funge da giudice supremo.

Cos’è un Bitcoin?

Bitcoin è una valuta virtuale e immateriale. Ciò significa che non vedrai mai un Bitcoin come vedere una banconota da cinque euro. E come già accennato, un altro fatto interessante di questa valuta è che non è gestita da nessuna banca centrale, cioè non appartiene a nessuno stato. In altre parole, è una valuta decentralizzata la cui unica responsabilità per la sua gestione e utilizzo appartiene al suo proprietario.

Questa criptovaluta è nata nel 2008. È stata un’idea di Satoshi Nakamoto che fino ad ora risulta essere l’identità della persona o del gruppo di individui esperti che ha progettato sia la criptovaluta sia il suo sistema digitale.

Per quanto riguarda il controllo di questa valuta ci sono diverse cose da sapere. Mentre gli utilizzatori delle valute locali si fidano delle rispettive istituzioni finanziarie per avere sempre i loro soldi a disposizione oltre che per prevenire attività fraudolente, nel mondo di Bitcoin tutto è diverso.

Come funziona Bitcoin?

Gli utilizzatori della criptovaluta fanno affidamento sui codici offerti dal loro sistema per proteggere qualsiasi operazione di frode. E questo supporto è offerto dalla blockchain, un sistema crittografico in cui qualsiasi asset espresso in questa valuta viene archiviato e trasferito tra le persone coinvolte nella transazione. In questo sistema crittografato tutto è archiviato online.

In parole povere, Bitcoin può rappresentare un altro sistema di pagamento, molto semplice e con denaro digitale. Tuttavia, dietro c’è una struttura molto più profonda. Come accennato, la blockchain è la piattaforma creata per effettuare transazioni.

Una delle sue funzioni è impedire la doppia spesa di un’unità Bitcoin vietata all’interno di questo sistema. Con ciò si intende che un utente malintenzionato possa provare a spendere i propri bitcoin verso due diversi riceventi contemporaneamente.

E poiché tutto è online, si utilizza come una sorta di registro pubblico in cui chiunque può controllare che ci siano fondi e che le transazioni siano state eseguite in modo soddisfacente e trasparente.

Per chi non è molto abituato a questo mercato finanziario, il mezzo di pagamento è molto semplice. Per poter utilizzare la criptovaluta, è necessario registrarsi in un portafoglio Bitcoin che può essere scaricato su un dispositivo mobile o su un computer a costo zero.

Attraverso di essi vengono effettuate transazioni la cui commissione è trascurabile e che può variare a seconda di alcuni scenari come la congestione della rete, l’ammontare della transazione e l’urgenza dell’utente. Le transazioni possono essere eseguite tra i 6 e i 10 minuti, tempo in cui le persone coinvolte impiegano tempo per confermare le operazioni.

Quanto vale un Bitcoin?

Una domanda comune tra coloro che entrano nel mondo e cercano di investire in criptovalute è conoscere il prezzo del Bitcoin. Dovresti sapere che il prezzo di questa valuta ha molta volatilità e ha sempre avuto un valore elevato rispetto ad altri sistemi di scambi monetari.

Per questo non si può parlare di prezzo fisso. Chi invece è interessato a conoscerne il prezzo in tempo reale può recarsi sui siti appositi dove potrà trovare il valore aggiornato in un preciso momento.