escursione-etna-come-organizzarsi

Escursione sull’Etna: come organizzarsi al meglio per un’esperienza indimenticabile

Come organizzare un’escursione all’Etna nel migliore dei modi? Andare ai piedi del vulcano più alto e attivo d’Europa è un’esperienza già di per sé indimenticabile. Tuttavia possiamo seguire dei piccoli accorgimenti per rendere il tutto ancor più bello e speciale. La Sicilia, dopotutto, è una meta che promette più che bene: con le sue città barocche, affonda le radici in una storia antichissima e dalle memorie preziose.

La flora e la fauna intorno all’Etna sono state istituite come Parco dell’Etna nel 1987. Questa area naturale è chiaramente protetta per il grande valore che presenta: sono più di 200 i crateri che si possono visitare. L’area del cratere, oltretutto, è facilmente raggiungibile mediante il Rifugio Sapienza o il Piano Provenzana. Oltre a essere un parco naturale protetto, l’Etna è a tutti gli effetti un patrimonio mondiale dichiarato dall’UNESCO. Se per le tue vacanze stai pensando di andare in Sicilia, non perdere l’occasione di scoprire l’escursione sull’Etna e la Sicilia Orientale.

Come salire sull’Etna?

Per chiunque desideri arrivare sull’Etna, è possibile semplicemente giungere dalla città di Catania: sono molti i bus che portano al Rifugio Sapienza, che è in ogni caso raggiungibile anche in auto. L’altitudine del Rifugio è di circa 1900 metri: non è raro che faccia fresco persino in estate inoltrata.

Una volta giunti al Rifugio, si hanno varie possibilità. In primis, è possibile ammirare già i Crateri Silvestri: lo spettacolo è a dir poco affascinante. Per chi lo desidera, però, grandi avventure attendono i turisti più curiosi: mediante la funivia, è possibile salire ancor più su. Una volta giunti sull’Etna, ci si lascerà affascinare da un paesaggio lunare di incredibile bellezza. Si possono anche provare delle esperienze particolari, come la possibilità di prenotare una guida privata.

Trekking sull’Etna: emozione unica

Le attività da fare sull’Etna sono tantissime, e vanno dal trekking fino ai sentieri in bicicletta. Tra sentieri e boschi, raggiungere l’altezza dà davvero una scarica di adrenalina parecchio intensa. Poi, è pur vero che molti offrono dei tour super organizzati – come EtnaTribe – e dunque basta prenotare con largo anticipo.

In generale, infatti, è importante ricordare che la montagna richiede un’attrezzatura base necessaria per evitare poi di essere costretti a noleggiare un tipo di abbigliamento. Non può mancare una giacca a vento – in particolare se si desidera raggiungere la vetta più alta – così come delle opportune scarpe da trekking.

Le soluzioni sull’Etna, infine, permettono un ventaglio di scelta molto ampio: si possono persino richiedere delle escursioni notturne, oltre che arrivare fino a 3000 metri. Per i più golosi, non mancano di certo dei tour a base di buon cibo e vino.

Perché scegliere un tour organizzato

L’escursione Etna Natura e Sapori è una delle più scelte di sempre. Immagina di poter salire fino al Rifugio Sapienza, ovviamente accompagnato da una guida, che ti spiegherà tutto sul vulcano più affascinante al mondo. Il tour è poi adatto a tutta la famiglia, pertanto anche i bambini potranno farsi conquistare dal brivido di trovarsi ai piedi di un vulcano!

Che dire poi della possibilità di prenotare un Soft Trekking al Tramonto sull’Etna? Indubbiamente è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Potrai avere l’occasione di osservare un tramonto sulla cima, a stretto contatto con la natura incontaminata, in questo paesaggio che sembra un po’ una luna, ma che in realtà si trova nella magnifica Sicilia.

In generale, il nostro consiglio è di preferire la presenza di una guida o di prenotare un tour in modo tale da andare alla riscoperta della località nel migliore dei modi, senza perdersi alcuna esperienza. E poi è l’Etna è davvero perfetta per una vacanza con gli amici all’insegna del divertimento e della natura!